Todo Cambia - Julio Numhauser*

Cambia ciò che è in superficie
cambia il profondo
cambia il modo di pensare
cambia tutto in questo mondo

cambia il clima nel tempo
cambia il gregge del pastore
è così che tutto cambia
che io cambi non è strano

cambia il brillante più prezioso
la sua luce, di mano in mano
cambia il nido l’uccellino
cambia l’amante il suo sentire.


Cambia rotta il pellegrino
anche se allunga la sua strada
è così che tutto cambia
che io cambi non è strano


Cambia il sole nel suo corso
quando la notte se ne va
cambia la pianta e si veste
di verde a primavera

cambia il manto del leone
cambia del vecchio il colore dei capelli
è così che tutto cambia
che io cambi non è strano



Ma non cambia il mio amore
per quanto lontano sia
né il ricordo né il dolore
del mio paese e della mia gente

quello che è cambiato ieri
cambierà domani
così come cambio io
in questa terra lontana.


*:Julio Numhauser (1940) è un musicista cileno, che fa parte del movimento Nueva Canción Chilena.Nel 1965 ha fondato il gruppo di musica folk Quilapayún insieme ai fratelli Julio ed Eduardo Carrasco. In seguito ha fondato un altro gruppo di musica folk, Amerindios, insieme a Mario Salazar.
 Nel 1973 andò in esilio in Svezia a causa della dittatura di Augusto Pinochet, e ci è da allora rimasto.
Nel 1982 ha scritto Todo cambia, una delle sue canzoni più note, incisa da Mercedes Sosa; questa versione nel 2011 è stata inserita da Nanni Moretti nella colonna sonora del suo film Habemus Papam.Nel 2000 è stato nominato addetto culturale presso l'Ambasciata cilena in Svezia dal Presidente Ricardo Lagos.

 

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento